top of page
  • Immagine del redattoredr.ssa Elizabeth Moore

Il PTSD: Disturbo da Stress Post-Traumatico


incidente con macchina al distributore di benzina, andato a fuoco

Il disturbo da stress post-traumatico (PTSD) è una condizione psicologica complessa che può svilupparsi in seguito a esperienze traumatiche, come incidenti, abusi o eventi bellici. Questo disturbo può avere un impatto significativo sulla vita quotidiana di un individuo, influenzando il suo benessere mentale, emotivo e fisico. In questo articolo, esploreremo in dettaglio il PTSD, analizzando le sue origini, le sue manifestazioni e le terapie psicologiche utilizzate per affrontarlo.

 

Cos'è il Disturbo da Stress Post-Traumatico?

 

Il PTSD è una reazione psicologica a un evento traumatico che ha minacciato la vita o l'integrità fisica dell'individuo o di altri. Questi eventi possono includere aggressioni fisiche, incidenti gravi, disastri naturali o eventi bellici.

Il PTSD si manifesta con una serie di sintomi che possono essere suddivisi in quattro categorie principali: intrusioni, evitamento, alterazioni dell'umore e dell'umore e reattività aumentata.


Manifestazioni del Disturbo da Stress Post-Traumatico (PTSD)


Intrusioni

Le intrusioni sono uno dei sintomi principali del PTSD e possono manifestarsi sotto forma di pensieri, ricordi o sogni ricorrenti e indesiderati dell'evento traumatico. Questi episodi intrusivi possono essere estremamente angoscianti e portare a un'intensa risposta emotiva e fisica.

Ad esempio, una persona che ha subito un incidente automobilistico potrebbe rivivere l'incidente in modo vivido attraverso flashback che si presentano durante la giornata o incubi che disturbano il sonno.

Le intrusioni possono essere innescate da stimoli apparentemente innocui, come un suono simile a quello sentito durante il trauma o una scena che ricorda l'evento traumatico.


Evitamento

L'evitamento è un'altra caratteristica comune del PTSD e comporta lo sforzo cosciente di evitare situazioni, luoghi, persone o attività che possono ricordare l'evento traumatico. Questo comportamento può diventare molto limitante, impedendo alla persona di partecipare a normali attività quotidiane.

Ad esempio, un veterano di guerra potrebbe evitare luoghi affollati o rumorosi che potrebbero ricordargli il campo di battaglia, mentre una vittima di violenza sessuale potrebbe evitare relazioni intime o luoghi dove è avvenuto l'abuso.

L'evitamento può anche includere il rifiuto di parlare del trauma o di affrontare emozioni associate all'evento, portando a un isolamento emotivo e sociale.


Alterazioni dell'Umore

Le alterazioni dell'umore nel PTSD includono una gamma di emozioni negative persistenti che possono interferire con la vita quotidiana. Questi sentimenti possono comprendere:


- Colpa: Sentimenti di responsabilità per l'evento traumatico, anche quando non c'è una ragione logica per questo.

- Vergogna: Sensazione di essere in qualche modo "sbagliati" o "macchiati" a causa dell'esperienza traumatica.

- Rabbia: Irritabilità o esplosioni di collera, che possono essere rivolte verso se stessi o verso gli altri.

- Tristezza: Una profonda e persistente sensazione di tristezza o disperazione.


Queste alterazioni dell'umore possono portare a depressione, difficoltà nelle relazioni interpersonali e una generale riduzione della qualità della vita.


Reattività Aumentata

La reattività aumentata è un insieme di sintomi caratterizzati da una risposta esagerata al pericolo percepito. Questo può includere:


- Ipervigilanza: Uno stato di allerta costante, dove la persona è continuamente in cerca di possibili minacce.

- Irritabilità: Scatti di rabbia o frustrazione per piccole cose, che possono portare a conflitti con amici, familiari o colleghi di lavoro.

- Eccessiva sorveglianza: Controllo ossessivo dell'ambiente circostante per garantire la propria sicurezza.

- Comportamenti autolesionisti: In alcuni casi, il PTSD può portare a comportamenti dannosi come l'abuso di sostanze, tagliarsi o altre forme di autolesionismo come un modo per affrontare il dolore emotivo.


Questi sintomi di reattività aumentata possono rendere difficile per le persone con PTSD sentirsi al sicuro e rilassate, interferendo significativamente con la loro capacità di funzionare nella vita quotidiana. Ad esempio, una persona potrebbe evitare di dormire perché teme di avere incubi, o potrebbe avere difficoltà a concentrarsi al lavoro a causa della costante preoccupazione per la propria sicurezza.